Italiano A1 1 Clase - Pronuncia, Saluti, verbo Essere, Chiamarsi, Pronomi Soggetto

 

PRONUNCIA

 

Sabbia; pacco; raddoppiare; caffè; leggero; cavallo; mamma; anno; mappa; guerra; massimo; patto; avvitare; razzo.

(Arena; paquete; doblar; café; ligero; caballo; mamá; año; mapa; guerra; máximo; pacto; atornillar; cohete.)

 

SCI: sciare (esquiar)
SCE: scena (escena)
GLI: coniglio (conejo)
GN: lavagna (pizarra)
CI: cinema (cine)
CE: cena (cena)
CHI: chiesa (iglesia)
CHE: perché (porque)
GI: gigante (gigante)
GE: gelato (helado)
GHI: ghiaccio (hielo)
GHE: spaghetti (espagueti)
GUI: guidare (conducir)
GUE: guerra (guerra)
B: bacio (beso)
V: vino (vino)
Z: zanzara (mosquito)

 


 

Leggi le seguenti parole (Lee las siguientes palabras):

 

Ascensore; scimmia; aglio; fogna; cerino; marchese; ciclista; chiave; ceci; giro; ghiro; giustizia; generale; borghese; guida; guerriglia; bocca; volpe; azione; macchina; ferro; perdere; farmacia; trucco; racchetta; attimo; vittoria; pessimo.

(Ascensor; mono; ajo; cloaca; cerilla; marqués; ciclista; llave; garbanzos; vuelta; lirón; justicia; general; burgués; guía; guerrilla; boca; zorro; acción; coche; hierro; perder; farmacia; maquillaje; raqueta; instante; victoria; pésimo.)

 

Ciao, io mi chiamo Alfredo e sono italiano. Lei si chiama Eva, è spagnola. Tu, come ti chiami? E di dove sei?

(Hola, yo me llamo Alfredo y soy italiano. Ella se llama Eva, es española. Tú, ¿Cómo te llamas? ¿Y de dónde eres?")

 

Antes de todo veamos los pronombres sujetos italianos:


3.2 Pronomi

 

IO (yo)

TU (tú)

LUI / LEI (él / ella)

NOI (nosotros / nosotras)

VOI (vosotros / vosotras)

LORO (ellos / ellas)

 

Ahora analicemos el texto.

Ciao, io mi chiamo Alfredo e sono italiano.
Lei si chiama Eva, è spagnola.
Tu, come ti chiami?
E di dove sei?

El protagonista se presenta y dice cual es su nacionalidad, presenta a otra persona y dice cual es su nacionalidad, pregunta a su interlocutor su nombre y su nacionalidad.


VERBO ESSERE


IO SONO
TU SEI
LUI/LEI È
NOI SIAMO
VOI SIETE

LORO SONO


VERBO CHIAMARSI

 

IO MI CHIAMO
TU TI CHIAMI
LUI/LEI SI CHIAMA
NOI CI CHIAMIAMO
VOI VI CHIAMATE
LORO SI CHIAMANO


Dialoghi informali:


A: Giulia, ti presento il mio amico David.
B: Piacere di conoscerti!
C: Piacere mio!

A:Maria, ecco il mio nuovo vicino.
B: Piacere, io sono Maria. Tu come ti chiami?
C: Mi chiamo David, piacere!

  INCONTRO TRA AMICHE - Dialogo informale

A: Ciao Anna!
B: Ciao Francesca, come stai?
A: Molto bene grazie, e tu?
B: Non c’è male, grazie.


Dialoghi formali:


A:Buonasera signora Riva, le presento il mio amico.
B: Sono Giovanna, molto lieta!
C: Piacere, David.

A:Scusi, è lei la dottoressa Rossi?
B: Si sono io, e lei come si chiama?
A: Sono Maria Ricci, piacere.


INCONTRO TRA ADULTI - Dialogo formale


A: Buongiorno signora Rossi!
B: Buongiorno, come sta?
A: Abbastanza bene, grazie. E lei?
B: Così così.


SALUTI

 

Informali:

Italiano

Spagnolo

 

 

Ciao

Hola, adiós

Salve

Hola

A presto

Hasta pronto

A dopo

Hasta luego

Formali:

Italiano

Spagnolo

 

 

Buongiorno

Buenos días

Buonasera

Buenas tardes, buenas noches

Arrivederci, arrivederla

Hasta luego

 

 

 

 


 


Alcune formule di saluto:

  

 

Generici

Mattina

Pomeriggio

Sera

Notte

Arrivo

Ciao!

Buongiorno!

Buon pomeriggio!

Buonasera!

 

Partenza

Arrivederci!

Buona giornata!

Buon pomeriggio!

Buona serata!

Buonanotte!

 

Arrivo

Partenza

Presentazione

Nome

Età

Provenienza

Lavoro

Ciao!

Arrivederci!

Piacere!

Come ti chiami?

Quanti anni hai? 

Di dove sei?

Che lavoro fai?

 

 


 


VOLCABULARIO BÁSICO


Por favor: Per favore/Per piacere
Gracias: Grazie
De nada: Prego
¿Cuánto cuesta?: Quanto costa?
Perdone: Mi scusi
Lo siento: Mi perdoni/Mi dispiace
No entiendo: Non capisco
Hoy: oggi
Mañana: domani
Ayer: ieri
Día: giorno
Mañana/tarde: mattina/pomeriggio
Desayuno: colazione
Comida: pranzo
Cena: cena
La cuenta, por favor: Il conto, per favore

Saludos y cortesía:


Scusi: Disculpe
Grazie: Gracias

Prego: De nada

Mi dispiace: Lo siento
Permesso?: ¿Se puede?
Va bene, OK, d’accordo: Vale, de acuerdo


Quando una persona ci chiede "come stai?" possiamo rispondere in vari modi:


- bene

- non c’è male (vuol dire non male)

- abbastanza bene

- non troppo bene; non molto bene

- così, così (ovvero non molto bene)

- male

- benissimo; molto bene


Quando vogliamo comunicare un dolore fisico usiamo la frase: avere mal di.

Per esempio: avere mal di gola, avere mal di pancia, avere mal di denti, avere mal di schiena.

 

Principio del formulario

 

Y ahora a practicar con los siguientes ejercicios!!!

Escribir comentario

Comentarios: 0


SP Traducciones

Traducciones y Servicios Linguisticos Profesionales

e-mail : sptraducciones@hotmail.com

Teléfono de contacto: +34 / 691059928

Web: www.sptraducciones.com

Linkedin: https://es.linkedin.com/in/sptraducciones

Facebook: https://www.facebook.com/spsptraducciones

Twitter: @sptraducciones

 

 

 

Me llamo Sheila Pistolesi  y soy traductora profesional y profesora de Italiano; pero más que profesión, es una pasión.



Suscríbete a nuestra Newsletter

* indicates required



 

Sin traducción habitaríamos provincias lindantes con el silencio.

 

George Steiner

 

Los escritores hacen la literatura nacional y los traductores hacen la literatura universal.

 

José Saramago 

 

La traduzione è una delle poche attività umane in cui per principio accade l’impossibile

 

Mariano Antolín Rato


“I traduttori sono i cavalli da tiro della cultura.”

 

Alexander Sergeyevich Pushkin